R U A H … non per potenza nè per forza, ma per lo Spirito di Dio

 

 

Incendia il mio cuore, freddo com’è
e Ti supplico di farvi entrare un raggio della Tua luce
e una scintilla del Tuo fuoco, così da fondere
il ghiaccio tanto duro delle sue iniquità.
Tu che hai riempito d’immense grazie l’anima di Maria
ed hai infiammato di fervore il cuore degli Apostoli,
incendia anche il mio cuore.
Che Maria, che ha ottenuto il vino delle nozze di Cana,
ci ottenga il vino dell’amore infinito,
che inebriò spiritualmente gli Apostoli nel santo giorno della Pentecoste.
Che lo Spirito Santo, attraverso Maria,
susciti nuovi apostoli inebriati dall’amore di Gesù Cristo.

Tu sei uno spirito divino, fortificami contro gli spiriti malvagi;
Tu sei un fuoco, illuminami col fuoco dell’amore;
Tu sei una luce, fammi conoscere le cose eterne;
Tu sei una colomba, donami delle abitudini pure;
Tu sei un soffio pieno di dolcezza,
cancella i temporali che sollevano in me le passioni;
Tu sei una lingua, insegnami la maniera di lodarTi senza sosta;
Tu sei una nuvola, coprimi con l’ombra della Tua protezione.
Io Ti scongiuro, vivificami con la Tua grazia,
santificami con la Tua carità,
governami con la Tua saggezza, adottami come tuo bambino
e salvami con la Tua infinita misericordia,
affinchè io non smetta mai di benedirTi,
di lodarTi e di amarTi,
durante tutta la mia vita sulla terra
e, in seguito, in cielo per sempre.

Alfonso Maria de’ Liguori

Messaggio a Mirjana

“Cari figli, come negli altri luoghi dove sono venuta, così anche qui vi chiamo alla preghiera. Pregate per coloro che non conoscono mio Figlio, per quelli che non hanno conosciuto l’amore di Dio, contro il peccato, per i consacrati, per coloro che mio Figlio ha chiamato affinché abbiamo amore e spirito di forza, per voi e per la Chiesa.Pregate mio Figlio, e l’amore che sentite per la Sua vicinanza, vi darà forza e vi preparerà alle opere buone che farete in Suo nome. Figli miei siate pronti. Questo tempo è un bivio della vita. Per questo io vi chiamo nuovamente alla fede ed alla speranza, vi mostro la strada da prendere. Queste sono le parole del Vangelo. Apostoli miei, il mondo ha così bisogno delle vostre mani alzate verso il cielo, verso mio Figlio e verso il Padre Celeste. È necessaria molta umiltà e purezza di cuore. Abbiate fiducia in mio Figlio e sappiate che potete sempre migliorare. Il mio cuore materno desidera che voi, apostoli del mio amore, siate sempre piccole luci del mondo. Illuminiate là dove le tenebre desiderano regnare e con la vostra preghiera ed il vostro amore, mostrate la strada giusta. Salvate le anime. Io sono con voi. Vi ringrazio. “

Invocazioni Spirito Santo

catholicsoul-pentecoste

Vieni o SPIRITO DI SAPIENZA
distaccaci dalle cose della terra e infondici amore e gusto per le cose del Cielo.

– Padre Santo, nel nome di Gesù manda il Tuo Spirito a rinnovare il mondo (per 7 volte)

Vieni o SPIRITO D’INTELLETTO
rischiara la nostra mente con la luce dell’eterna verità e arricchiscila di santi pensieri.

– Padre Santo, nel nome di Gesù manda il Tuo Spirito a rinnovare il mondo (per 7 volte)

Vieni o SPIRITO DI CONSIGLIO
rendici docili alle tue ispirazioni e guidaci sulla via della salvezza.

– Padre Santo, nel nome di Gesù manda il Tuo Spirito a rinnovare il mondo (per 7 volte)

Vieni o SPIRITO DI FORTEZZA
e dacci forza, costanza e vittoria nelle battaglie contro i nostri spirituali nemici.

– Padre Santo, nel nome di Gesù manda il Tuo Spirito a rinnovare il mondo (per 7 volte)

Vieni o SPIRITO DI SCIENZA
sii Maestro alle anime nostre e aiutaci a mettere in pratica i tuoi insegnamenti.

– Padre Santo, nel nome di Gesù manda il Tuo Spirito a rinnovare il mondo (per 7 volte)

Vieni o SPIRITO DI PIETA’
vieni a dimorare nel nostro cuore per possederne e santificarne tutti i suoi affetti.

– Padre Santo, nel nome di Gesù manda il Tuo Spirito a rinnovare il mondo (per 7 volte)

Vieni o SPIRITO DI SANTO TIMORE
regna sulla nostra volontà e fa’ che siamo sempre disposti a soffrire ogni male anziché peccare.

– Padre Santo, nel nome di Gesù manda il Tuo Spirito a rinnovare il mondo (per 7 volte)

beata Elena Guerra

La Buona Battaglia

E’ iniziata ieri la novena allo Spirito Santo, avrei voluto postare la splendida novena della beata Elena Guerra, ma temo di violare termini copyright, così oltre a suggerirla caldamente mi limito a lasciare la premessa direi alla base della vita dell’Apostola dello Spirito Santo 😉

 

 

 

“ Tutti i buoni Cattolici deplorano quel cattivo spirito che signoreggia nella moderna società; spirito tanto contrario allo Spirito di Gesù Cristo, quanto le tenebre sono contrarie alla luce.
Da questo malo spirito deriva quel torrente d’iniquità che minaccia rovina alla nostra Italia ed al mondo, col chiamare sul nostro capo i meritati castighi dell’Onnipotente.
Ma se è vero che quando la patria è in pericolo ogni cittadino è soldato, come mai non ci uniamo tutti noi Cattolici, per combattere lo spirito del male e far regnare fra noi lo Spirito buono, lo Spirito d’ogni virtù e d’ogni grazia, che è lo Spirito Santo?
La prima arma da usarsi in questo combattimento, tutti lo sappiamo, è la preghiera e preghiera unanime.
Fu quest’unanime preghiera che chiamò dal Cielo e fece discendere nel Cenacolo il Divin Paraclito nel giorno di Pentecoste e gli fece operare i più ammirabili e consolanti prodigi.
E poiché oggi il bisogno di un totale rinnovamento delle menti e dei cuori è più che mai sentito, si propone a chi ama davvero i fratelli, di prender parte a questa pia unione del Nuovo Cenacolo.
Questa devozione consiste nell’unione di anime pie, specialmente nella novena dello Spirito Santo, congiunte in vera carità e, formando, come i primi Cristiani, un sol cuore e un’anima sola, offriranno incessanti e ferventi suppliche al divino Spirito, affinchè si degni di effondersi in tutti i cuori e rinnovare così la faccia della terra’.

Elena Guerra

Sangue sulle ostie ad Aleppo

Il parroco di Aleppo lo interpreta come “un segno irrevocabile della presenza del Signore in comunione con noi”Una bomba ha colpito la sua parrocchia mentre stava dando la comunione, e il sangue dei feriti hanno macchiato le ostie consacrate. Fra Ibrahim digiuna tutti i giorni, ripara le case distrutte, dà conforto ai genitori che hanno…

via È caduta una bomba, e le ostie si sono macchiate di sangue: cosa significa? — Aleteia.org – Italiano

Sempre, per sempre

Tutti noi, nella nostra vita, abbiamo avuto momenti difficili, bui; momenti nei quali camminavamo tristi, pensierosi, senza orizzonti, soltanto un muro davanti. E Gesù sempre è accanto a noi per darci la speranza, per riscaldarci il cuore e dire: “Vai avanti, io sono con te. Vai avanti”. Il segreto della strada che conduce a Emmaus è tutto qui: anche attraverso le apparenze contrarie, noi continuiamo ad essere amati, e Dio non smetterà mai di volerci bene. Dio camminerà con noi sempre, sempre, anche nei momenti più dolorosi, anche nei momenti più brutti, anche nei momenti della sconfitta: lì c’è il Signore. E questa è la nostra speranza. Andiamo avanti con questa speranza! Perché Lui è accanto a noi e cammina con noi, sempre!

 

 

Papa Francesco

Il cammino della speranza

A Dio non piace essere amato come si amerebbe un condottiero che trascina alla vittoria il suo popolo annientando nel sangue i suoi avversari.

Il nostro Dio è un lume fioco che arde in un giorno di freddo e di vento, e per quanto sembri fragile la sua presenza in questo mondo, Lui ha scelto il posto che tutti disdegniamo.

 

 

Papa Francesco
Udienza 24 maggio 2017

Dove poter essere

tumblr_nni7icE4os1qbo2b6o1_500-umla

Un rifugio è un punto che ti fa sentire al sicuro
dove non può accaderti niente di male.
Tutte le pene sono consolate e gli errori perdonati.
Non hai più paura di nulla perchè c’è qualcuno che ti protegge.
Un rifugio è un riparo contro le difficoltà
e uno spazio per ritrovare se stessi.
E’ il tempo per recuperare le forze e il luogo dove appoggiare le valigie.
Un rifugio è un giardino segreto dove rinascere e continuare a crescere.

Emmanuelle Houdart
Rifugi

 

L’immagine dal blog umla.tumblr.com/archive

Del tempo noi e il Vangelo

 

 

La speranza che nasce dalla fede intesa come fiducia, ci pone in un rapporto diverso con le ore i giorni della nostra vita.
Noi siamo costantemente tentati di considerare il tempo in senso cronologico, come chronos, come una serie di casi episodi e casi irrelati.
Questo è il modo in cui pensiamo di poter gestire il tempo o tener sotto controllo i nostri compiti.
O meglio, il modo in cui ci sentiamo schiavi delle nostre tabelle di marcia.
Perché questo approccio rende il tempo un peso.

Suddividiamo il nostro tempo in minuti, ore, giorni e settimane e lasciamo che le sue ferree scadenze ci dominino. Creature non ancora pienamente convertite, noi viviamo immersi nel tempo cronologico.
Il tempo diventa un mezzo per raggiungere un fine, non un insieme di momenti in cui godere del Signore o interessarci al nostro prossimo.
E così finiamo per credere che l’essenziale sia ancor sempre di là da venire.

Il tempo per rendere grazie o raccogliersi in preghiera o sognare viene compresso, annullato.
Non sorprende che ci sentiamo stanchi e svuotati, sopraffatti o defraudati, nella nostra esperienza del tempo.
Ma il Vangelo parla di tempo ‘compiuto’, di ‘pienezza’ del tempo (Marco. 1,15; Galati 4,4; Efesini 1,10).

Ciò che andiamo cercando è già qui.

Il mistico Thomas Merton ha scritto: ‘ La Bibbia tratta della pienezza del tempo, del tempo giusto perché un evento accada, del tempo giusto per provare un’emozione, del tempo del raccolto e di quello per rendere grazie del raccolto’.
Cominciamo a vedere la storia non come una sequela di eventi che interrompono ciò che ‘dobbiamo’ fare.

Henri Nouwen
Muta il mio dolore in danza. Vivere con speranza i tempi della prova

Foto da theenchantedcove.tumblr.com/archive

Alla Madonna silenziosa

 

Maria silenziosa,
che tutto hai immaginato senza parlare,
oltre ogni visione umana,
aiutami ad entrare nel mistero di Cristo
lentamente e profondamente,
come un pellegrino arso di sete entra in una caverna buia
alla cui fine oda un lieve correr d’acqua.

Fa’ che prima di tutto m’inginocchi ad adorare,
fa’ che poi tasti la roccia fiducioso
e m’inoltri sereno nel mistero.
Fa’ infine ch’io mi disseti all’acqua della Parola
in silenzio come te.
Forse allora, Maria,
il segreto del Figlio crocifisso
mi si rivelerà nella sua immensità senza confini
e cadranno immagini e parole
per fare spazio solo all’infinito.

John Henry Newman