Archivi categoria: prayer

Madre di Misericordia

 

WP_20170817_061

 

 

 

O Maria, tu non castighi nessuno,
non sgridi alcuno, neanche i peccatori,
ma a tutti apri il seno della tua misericordia.
Le tue viscere, che hanno generato la stessa Misericordia,
sono tutte viscere di misericordia;
le tue mani, che hanno trattato la Misericordia divina,
sono un tesoro di misericordia
per la grandezza delle sue beneficenze;
i tuoi occhi, abituati ad ammirare la Misericordia celeste,
non sanno che versar lacrime sopra le nostre miserie,
anche verso quelle più miserabili.
O Maria, noi bisognosi della misericordia più che dell’aria per vivere,
con gran confidenza ci accostiamo al tuo trono misericordioso.
Ci prostriamo dinanzi a te, nostra Regina,
consegnandoci a colei cui ci ha consegnato il divin Figlio
dall’alto della sua Croce.

Innocenzo da Berzo


Noi e non gli altri

Ci impegniamo noi e non gli altri, unicamente noi e non gli altri,
né chi sta in alto né chi sta in basso, né chi crede né chi non crede.
Ci impegniamo senza pretendere che gli altri si impegnino con noi o per suo conto, come noi o in un altro modo.
Ci impegniamo senza giudicare chi non s’impegna, senza accusare chi non s’impegna, senza condannare chi non s’impegna, senza cercare perché non s’impegna, senza disimpegnarci perché altri non s’impegna.
Ci impegniamo per trovare un senso alla vita, a questa vita, alla nostra vita, una ragione che non sia una delle tante che ben conosciamo e che non ci prendono il cuore, un utile che non sia una delle solite trappole generosamente offerte ai giovani dalla gente pratica.
Si vive una sola volta e non vogliamo essere giocati in nome di nessun piccolo interesse.
C’interessa di perderci per Qualcuno che rimane anche dopo che noi siamo passati e che costituisce la ragione del nostro ritrovarci. C’interessa di portare un destino eterno nel tempo, di sentirci responsabili di tutto e di tutti, di avviarci, sia pure attraverso lunghi erramenti, verso l’Amore.
Ci impegniamo non per riordinare il mondo, non per rifarlo su misura, ma per amarlo.
Per amare anche quello che non possiamo accettare, anche quello che non è amabile, anche quello che pare rifiutarsi all’amore perché dietro ogni volto e sotto ogni cuore c’è, insieme a una grande sete d’amore, il volto e il cuore dell’Amore.
Ci impegniamo perché noi crediamo nell’Amore, la sola certezza che non teme confronti, la sola che basta per impegnarci perdutamente.

don Primo Mazzolari


Anche per te

Consolati, o anima mia, non solo per gli Apostoli è venuto lo Spirito Santo,

ma è venuto, viene e verrà anche per te.

 

Beata Elena Guerra


Alla Madonna silenziosa

 

Maria silenziosa,
che tutto hai immaginato senza parlare,
oltre ogni visione umana,
aiutami ad entrare nel mistero di Cristo
lentamente e profondamente,
come un pellegrino arso di sete entra in una caverna buia
alla cui fine oda un lieve correr d’acqua.

Fa’ che prima di tutto m’inginocchi ad adorare,
fa’ che poi tasti la roccia fiducioso
e m’inoltri sereno nel mistero.
Fa’ infine ch’io mi disseti all’acqua della Parola
in silenzio come te.
Forse allora, Maria,
il segreto del Figlio crocifisso
mi si rivelerà nella sua immensità senza confini
e cadranno immagini e parole
per fare spazio solo all’infinito.

John Henry Newman


A Fatima

 

“E’ nella funzione di pastore universale che vorrei comparire davanti alla Madonna,
offrendole l’omaggio dei più bei ‘fiori’ che Gesù ha affidato alle mie cure (cfr. Gv 21, 15-17),
ossia i fratelli e le sorelle di tutto il mondo redenti dal sangue di Lui, senza escludere nessuno”.

 

Vi affiderò tutti a Lei
“chiedendole di sussurrare a ciascuno:
‘IL MIO CUORE IMMACOLATO SARÀ IL TUO RIFUGIO E LA VIA CHE TI CONDURRÀ FINO A DIO’.
(Apparizione di giugno 1917)”.

Papa Francesco


In silenzio

Tenersi attaccato,
strettamente ancorato alla volontà del Padre
e perseverare in silenzio.
E lasciare completamente a Lui l’andare
Verso una fine buona o amara.
Signore, quando giungerà quest’ora
Tu sarai accanto a me, lo so.
La forza della Tua croce sarà allora in me
e mi renderà forte.

Romano Guardini


Se vuoi vincere, prega

avatar_fdf41e19169b_128Senza la luce di Dio nessun uomo si salva.
Essa fa muovere all’uomo i primi passi; essa lo conduce al vertice della perfezione.
Perciò, se vuoi cominciare a possedere questa luce di Dio, prega;
se sei già impegnato nella salita della perfezione e vuoi che questa luce in te aumenti, prega;
se sei giunto al vertice della perfezione e vuoi ancora luce per poterti mantenere in essa, prega;
se vuoi la fede, prega;
se vuoi l’obbedienza, la castità, l’umiltà, la mansuetudine, la fortezza, prega.

Qualunque virtù tu desideri, prega.
E prega leggendo nel libro della vita, cioè nella vita del Dio-Uomo Gesù, che fu tutto povertà, dolore, disprezzo e perfetta obbedienza.

Ebbene, se vuoi vincere, prega.

Angela da Foligno


Preghiera per il Papa &

s-joseph

 

 

Caro San Giuseppe,
è così giunto il 2017 e ricordiamo il centenario delle apparizioni di Fatima.
Nella sesta e ultima apparizione ti sei manifestato con Gesù bambino in
braccio nell’atto di benedire con lui il mondo intero. La famiglia è sotto
attacco, ogni riferimento alla famiglia naturale viene deriso e coloro che ne
difendono il valore e la sua impronta cristiana, viene schernito e messo
sotto pressione, attraverso continue minacce di ogni genere. La Chiesa, di
cui tu sei custode e protettore , si trova a dover fronteggiare continui
attacchi di chi vuole equiparare la famiglia naturale a quella omosessuale.
Satana vuole distruggere la più bella invenzione di Dio e tu o caro
falegname di Nazaret , custode e protettore della Sacra Famiglia, devi
supplicare il figlio tuo Gesù di trovare uomini e donne capaci con
impavido coraggio , di fronteggiare questi vili attacchi ideologici. O
glorioso patriarca, di cui Dio nostro Padre, ti ha scelto di rappresentarlo in
Terra in qualità di padre del Figlio suo Unigenito, il mondo ha bisogno
della tua potentissima protezione e intercessione, affinché il male e la
depravazione morale non prevalgano sullo spirito cristiano. San Giuseppe,
uomo giusto di Dio, nel mondo esistono molti uomini e donne che con
spirito di superbia, attaccano il Sommo Pontefice. Tu sei il patrono della
Chiesa universale, per questo ti preghiamo di proteggerlo sotto il tuo sacro
manto. Molti, vivendo solo dei messaggi di alcune apparizioni e di alcune
profezie, si sentono in dovere di giudicare l’operato del Papa e di accusarlo
di essere l’anticristo tanto atteso. E’ triste vedere come fra queste persone
ci siano molti sacerdoti, vescovi e cardinali che invece di creare l’unità,
seminano solo confusione nei cuori dei fedeli. Queste persone che mettono
al primo posto le apparizioni al magistero della Chiesa e anche al buon
senso, sono un docile strumento nelle mani di satana. Ti preghiamo o
castissimo sposo della tutta pura e tutta santa vergine Maria, la grazia di
proteggere e benedire il ministero petrino di Papa Francesco dalla
minaccia di coloro che vogliono creare divisione all’interno della Chiesa
una, santa, cattolica e apostolica. O terrore dei demoni, caccia satana
all’inferno, fa’ che non nuocia al successore di Pietro alla guida del corpo
mistico di tuo figlio Gesù. Proteggilo dai suoi nemici e vinca la croce di
Cristo nella sua Chiesa. O glorioso e potente padre del Figlio di Dio, noi ci
rivolgiamo a te con cuore umile e grato, per ottenere da te, la grazia di
essere sempre fedeli al Papa, alla Chiesa e al suo magistero e a difendere la
verità cristiana. Amen.

Fabrizio Medici

https://www.facebook.com/DevozioneAlCuoreCastissimoDiSanGiuseppe


AVE MARIA, DONNA DELL’ALLEANZA NUOVA,

Ti diciamo beata perché hai creduto

e hai saputo ‘riconoscere le orme dello Spirito di Dio nei grandi avvenimenti

ed anche in quelli che sembrano impercettibili’!

Sostieni la nostra veglia nella notte,

fino alle luci dell’alba

nell’attesa del giorno nuovo.

Concedici la profezia che narra al mondo il gaudio del Vangelo,

la beatitudine di coloro che scrutano gli orizzonti di terre e cieli nuovi

e ne anticipano la presenza nella città umana.

Aiutaci a confessare la fecondità dello Spirito nel segno dell’essenziale e del piccolo.

Concedici ci compiere l’atto coraggioso dell’umile

a cui Dio volge lo sguardo

e a cui sono svelati i segreti del Regno, qui e ora.

Amen.

Dal documento ‘Scrutate’


Caro san Giuseppe …

joseph..,-... 

O San Giuseppe,

sposo della Beata Vergine Maria e responsabile

della famiglia di Nazareth,

tu che conosci le difficoltà e i problemi

a cui vanno incontro le famiglie,

dona a tutti i coniugi una grande capacità

di comprensione e di rispetto reciproco,

uno spirito di pazienza e di dialogo

per leggere sempre, con gli occhi della fede,

gli avvenimenti della vita;

dona agli sposi la grazia di vivere,

ogni giorno, con serenità e fiducia,

spendendo tutte le forze

per il bene dei figli e della famiglia.

Mai come oggi, questo tesoro

che è la famiglia, è minacciata

nei suoi valori più profondi ed è tentata

di tradire lo scopo per cui Dio l’ha istituita.

Mai come oggi, ha bisogno del tuo aiuto:

liberala da ogni male, dalla noia e dall’indifferenza,

e soprattutto dal cancro della disgregazione,

aiutala a rimanere sempre unita e a vivere

nella serenità, nell’amore e nella pace,

sotto lo sguardo benedicente di Dio.

joseph-child--