Tag

,

Non vogliate giudicare.

Con Gesù davanti ai tribunali si capisce meglio il comandamento nuovo.

Furono scritti libri eruditissimi per dimostrare ciò che tutti sanno, che il processo di Gesù non fu una cosa ben fatta.

I suoi giudici avevano sentenziato prima di sedere in tribunale: è necessario che l’uomo muoia.

Spesse volte anche i giudici più integri hanno un verdetto già segnato.

Chi è senza interessi, senza opinioni, senza simpatie, senza dottrine?

Gli uomini dissero un giorno saviamente: dividiamoci i poteri: gli uni facciano le leggi, altri giudichino, altri eseguiscano.

Sta bene. Togliete gli interessi se è possibile, le passioni, la coalizione degli interessi …

 

‘Convenerunt in unum adversum  Dominum et adversum Christum eius’.

(Si misero tutti d’accordo contro Dio e il suo Cristo).

 

Chi è senza interessi è senza amici.

Chi è senza interessi è fuori dall’ordinaria solidarietà.

Chi è senza interessi è un uomo pericoloso.

Il povero è pericoloso.

 

L’uno e l’altro possono morire anche nudi.

Chi non ha abiti è inafferrabile: egli può divenire facilmente il simbolo delle realtà più sante e più profanate, per cui è bello il morire, spaventoso il far morire. Dopo il bacio di Giuda non c’è più posto per nessuna parola, non c’è più posto per nessuna protesta.

Siamo al di là di ogni limite, non però al di là dell’amore.

‘La carità non viene mai meno …’.

 

‘Amico, con un bacio …’

Ho visto alcuni poveri pregare per chi li trattava male.

L’esempio di Gesù è contagioso.

Gli idolatri della forza senza dignità e della grandezza dell’uomo; io sento invece che mi devo inginocchiare, perché l’uomo non è mai così vicino al cielo come quando prega per chi lo fa soffrire.

 

dPrimo Mazzolari

La Via crucis del povero

EDB