Io credo

  • Io credo in Dio, Padre onnipotente,

Creatore del cielo e della terra.

 

Io credo! Sì, io credo!

Quale gioia poter dire ogni mattina:

Io credo in Te, o Dio,

che hai creato il cielo e la terra

con la Tua Parola di vita,

con la Tua onnipotenza d’amore!

Contemplando la bellezza delle Tue creature,

vedo in esse la fiamma viva della Tua gloria,

sento il Tuo cuore pulsare dentro di me,

lo sento pulsare nel cuore dei miei fratelli,

perché di tutti  Tu sei il Creatore e tenero Padre.

 

  • E credo in Gesù Cristo, Tuo unico Figlio, nostro Signore.

Se già grande è la gioia di essere Tue creature,

plasmate dalle Tue amorevoli mani,

quanto più grande, Padre, è la gioia di saperci adottati

nel Tuo dilettissimo Figlio!

Lui, l’Unigenito, Luce da Luce,

è venuto a noi come Fratello primogenito:

nel suo Volto vediamo il Tuo Volto.

 

  • Egli fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine.Mirabile mistero la nascita del Tuo Figlio sulla terra!fu concepito nel tempo per potenza d’Amore,Immacolato Fiore sbocciò nel grembo verginale di Maria;Per elevare l’uomo alla vita divina,Misericordia, s’inabissò nella miseria.
    1.  
    2. egli, l’Altissimo, discese:
    3. si fece carne per santificare l’umana carne.
    4. per potenza di Spirito Santo.
    5. Generato nel Tuo seno dall’eternità,
    6.  
  • Patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto.

Il Cristo patì!

Venuto nel mondo per fare, come uomo,

la Tua volontà di salvezza, o Padre,

l’Innocente subì la condanna

e portò sulla Croce

l’immane peso del nostro peccato.

Andando incontro alla Croce

come a una Sposa diletta,

ad essa si lasciò inchiodare

non dai chiodi, ma dall’amore

per raccogliere in un solo abbraccio

tutti i Tuoi figli ovunque dispersi

e riconsegnarli a Te, pazientissimo Padre.

Subì la morte Colui che è la Vita;

la Luce si spense.

 

  • Discese agli inferi.

Alla sera scesero fitte le tenebre,

e pianto, pianto, pianto

erano tutte le cose:

‘Dov’è la nostra Luce?

Dov’è la nostra Vita?’

Ma sotto la terra il seme germoglia …

Nel silenzio del sepolcro,

nell’oscurità degli inferi,

con impeto d’amore Egli spezzò le catene.

 

  • Il terzo giorno risuscitò da morte.

E al mattino del terzo giorno;

ecco la sfolgorante luce del Risorto:

ecco il Giorno senza tramonto;

ecco la Gioia!

Lo incontrano le pie mirofore

i suoi piedi sfiorano appena

l’erba cosparsa di rugiada –

‘Salute a voi!…

Portate l’annunzio

a tutti i miei fratelli!’.

Sì, Cristo, nostra Speranza,

è risorto! Alleluja!

 

  • Salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente, di là verrà a giudicare i vivi e i morti.

Dall’abisso della terra alle fulgide altezze del cielo,

dal patibolo della Croce al trono della gloria:

là, presso il Padre, onnipotenza d’Amore,

o Cristo, Tu sei salito!

Di là tornerai a giudicare il mondo

chiamando per nome i redenti,

tutti quelli che avranno creduto, sperato, amato,

per accoglierli nel Tuo regno glorioso.

 

  • Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi.

 

Lo Spirito creatore, lo Spirito di verità, il Consolatore:

ecco il Dono promesso e mandato dal Cielo

per formare di una sparsa moltitudine

un solo corpo e un solo spirito

una comunione d’amore: la Chiesa!

Essa è la Sposa tutta bella

Senza ruga né macchia, lavata nel Tuo sangue.

Innamorata, ti canta giorno e notte

le stupende melodie che lo Spirito – arpa divina – le ispira.

Sì, io credo – e credo per tutti – che questa Chiesa

  • pur formata anche da membra ferite-e nutrice di santi.
  •  
  • è madre gioiosa di figli
  • Credo la remissione dei peccati, la resurrezione della carne, la vita eterna.

 

Nel cuore della Madre Chiesa zampilla

la sorgente delle pure acque,

in essa risuona il canto dei risorti,

rivestiti di candida veste.

Essi portano il tuo Nome sulla fronte

e la stella radiosa del mattino,

là, nella celeste Gerusalemme

dove non ci sarà più notte

ma un unico giorno senza fine.

 

 

AnnaMaria Canopi

Abbadessa e fondatrice dell’abbazia  benedettina Mater Gratiae

Isola s. Giulio

Annunci

3 responses to “Io credo

  • Enzo

    Arrivo qui come spesso succede gironzolando in blog altrui: uno spazio di ispirazione cristiana…ve ne sono altri in rete ma questo è bianco e minimale e con una quasi totale assenza di commenti. Amo le chiese silenziose ma mi stupisco sempre quando vedo passare sotto silenzio il messaggio profondissimo della trascendenza. Molti anni fa ero sulle sponde del vostro lago ed il tempo restava sospeso anche in modo laico, non pensai a una abbazia, pensai a gozzano e alla sua letteratura: sapeva di autunno.
    La preghiera è bella ma posso chiederti perchè mancano la a e la f ? E perchè ci sono due punti lasciati vuoti un po’ più sotto? Chiedere inoltre se questo blog è gestito in prima persona da te abbadessa Canopi oppure da altri insieme a te è da ritenersi una curiosità eccessivamente mondana?
    Infine, perdonami, qual’è il senso del titolo di questo blog: quale foto lasciare e perchè, una foto o un’immagine letteraria che in qualche modo resti incisa sulla retina più di una vera foto?
    Ti ringrazio, io scrivo dalla città della vergine Agata.

    • leavemeaphoto

      NON sono l’abbadessa Canopi, come NON sono Erri de Luca, papa Francesco e nessun altro autore dei testi che posto! Idea davvero bizzarra 🙂
      Per gli errori digitali devi chiedere a wordpress, ho postato tre volte e tre volte mi è uscito così, per cui ho rinunciato!
      Il senso del titolo del blog è da cercare nel blog che ho su tumblr omonimo, poiché rebloggo prevalentemente foto di altri il titolo va da sé e l’ho tenuto anche per questa piattaforma!
      L’assenza di commenti è una scelta, ognuno gestisce il blog come meglio ritiene nei limiti della netiquette della rete, ma se proprio vuoi saperlo, è ANCHE perché sono vittima da anni di uno stalker che ama anche scrivere sotto falsa identità e per quanto ne so potresti essere anche tu … così invitando a pensare e a non commentare lascio la libertà a chi passa.
      Ho risposto a tutto? 🙂
      Grazie del tuo passaggio frutto di zapping, buona serata!

      • Enzo

        Cara mancata abbadessa non hai risposto propio a nulla ma immagino che non te ne freghi più di tanto, Gli stalker li conosco per esperienza personale e io non lo sono in nessun modo. Sono il frutto di zapping stimolato da un commento che era fuori dal coro in un altro blog. Buona serta anche a te, ma io tolgo il disturbo per sempre. Salutiamo!

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: