Il culto delle Madonne nere

mistero-culto-madonne

 

 

Da molti anni ho cercato invano di documentarmi sull’esistenza e il significato delle varie Madonne nere sparse nel mondo, ho ricercato e chiesto spesso senza mai trovare risposte, poi oggi entrando in una libreria cattolica ecco lì il libro ‘Il misterioso culto delle Madonne Nere’ che mi sfidava certo di vedermi capitolare immediatamente ai suoi piedi …. Nemmeno l’editore dal nome sospetto L’Età dell’Acquario mi ha dissuaso dall’acquisto e non so se allarmarmi o meno per questo cedimento di rigore …. Ma spero che la Madonna mi tutelerà in questa curiosità a lungo conservata e disattesa.

 

Dalla quarta di copertina e dall’introduzione dell’autore stesso le motivazioni del libro che mi hanno convinto perché hanno esaudito i miei stessi desideri 🙂

 

‘Perché oltre 400 immagini della Madonna in tutto il mondo sono ‘nere’ o ‘scure’? E perché così poco conosciute?

Le Madonne nere, ricomparsa delle potenti dee pagane della sessualità, degli inferi e della sapienza terrena, sono simboli di potere e di maestà, l’altro aspetto della tradizionale innocenza o tenera maternità della Vergine Maria.

Incarnano il Santo Graal e l’Arca dell’Alleanza, in una ricerca della perduta sapienza della donna e dell’anima.

L’incantevole libro di Ean Begg esamina le origini pagane del fenomeno, nonché la corrente nascosta dell’ereticità gnostico-cristiana che attraversò l’Occidente con il culto di Maria Maddalena e riemerse con il catarismo all’epoca delle Crociate, specialmente con i Templari.

L’autore ha costruito inoltre un dizionario geografico che permette al lettore di individuare i luoghi di culto in cui è possibile trovare le Madonne nere, completo di accurate informazioni sulle loro origini’.

 

‘In quanto opera di un dilettante part-time con scarse opportunità di lunghe ricerche in biblioteca, questo libro si affida inevitabilmente e pesantemente a fonti secondarie.

Mi auguro di averle citate tutte nella bibliografia.

Con riluttanza ho preso la decisione di non includere rimandi e note a piè di pagina per non sovraccaricare il testo.

Pur prendendomi la responsabilità di eventuali errori, devo sottolineare che non mi sono preoccupato di distinguere il dato storico – sempre difficile da accertare – dal materiale leggendario, che potrebbe gettare luce sul modo in cui la gente ha considerato il culto della Madonna nera in epoche diverse.

L’effettivo fondamento su cui si basa questo libro, risultato di tanta ricerca individuale e di innumerevoli visite ai luoghi di culto delle Madonne nere, è il dizionario geografico, che contribuirà a inserire il lettore nella realtà dell’argomento.’

 

Ean Begg

 

Che dire …. Intanto GRAZIE, dopo infinito tempo, almeno ‘grazie’.

Annunci

God bless you !

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...