Il tesoro della scienza

Mi hai chiesto, carissimo, in che modo ti convenga studiare per acquistare il tesoro della scienza; ed eccoti il mio consiglio.

 

Non pretendere di avventurarti subito in mare aperto, ma cerca di arrivarvi attraverso i ruscelli: perché bisogna passare dal facile al difficile.

Questo è dunque il mio parere, questa la tua norma.

 

Ti esorto a frenare la lingua e a non frequentare il parlatorio oltre misura. Fa’ di mantenere sempre pura la coscienza; sii assiduo alla preghiera; ama il raccoglimento della tua camera, se desideri partecipare al convito della sapienza.

Mostrati amabile con tutti; non ti immischiare nei fatti degli altri; non usare troppa familiarità con nessuno, poiché essa genera disprezzo e distoglie dallo studio.

Non t’intromettere per nulla nei discorsi e nella faccende mondane: soprattutto rifuggi dal bighellonare..

Attieniti agli esempi dei santi e dei buoni.

Conserva nella memoria tutto ciò che ascolti di buono, senza badare alla persona che ti parla.

Cerca di capire ciò che leggi e ciò che senti; metti in chiaro i dubbi; e studia di riporre più cose che puoi nello scrigno della mente, come se cercassi di riempire un vaso.

Non interessarti delle questioni che sono troppo alte per te (Ecc.3,22).

 

Seguendo quest’ indirizzo darai fronde e produrrai frutti utili nella vigna del Signore degli eserciti per tutto il corso della tua vita.

E se farai così, raggiungerai la meta sospirata.

 

 

 

Consigli di san Tommaso a uno studente

Annunci

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: