L’Angelo del deserto

 

 

Settembre è il mese dedicato agli Angeli 🙂

 

 

 

 

Nella storia di Agar, schiava di Sara, la moglie di Abramo, si

racconta che Agar fuggì nel deserto perché Sara la maltrattava.

 

Un angelo di Dio le si mostrò vicino ad una fonte d’acqua. E

l’angelo le consigliò di tornarsene indietro (Gn 16). Ma quando

nacque Ismaele, figlio di Abramo, Sara divenne gelosa e ordinò

che Agar se ne andasse. Lei vagò per il deserto, disperata, alla

ricerca di acqua, perché suo figlio stava morendo di sete e conti-

nuava a piangere.

 

Allora l’angelo tornò ad apparirle di nuovo e le disse:

“Non temere, perché Dio ha ascoltato la voce del fanciullo

là dove si trova… Dio le aprì gli occhi ed essa vide un poz

zo d’acqua. Allora andò a riempire l’otre e fece bere il fanciullo”

(Gn 21, 17-19).

 

 

Gli angeli possono apparirci per intercessione di Dio per salvarci

dal deserto della solitudine o dell’incomprensione. Altre

volte gli angeli possono ispirare qualcuno che venga da noi per

offrirci aiuto, e, proprio come un angelo, risolva il nostro problema.

Gli angeli nobilitano il nostro animo e ci aiutano a superare

le difficoltà per compiere la nostra missione.

 

 

 

 

 

Angeli in azione

Padre Angel Pena

Edizioni Villadiseriane

Annunci

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: