L’ultima ruota del carro

L’ultima ruota del carro lavorava

in silenzio, di buona lena e senza ipocrisia,

salvo che, ogni tanto, cigolava.

 

Ma nessuno della casa, della stalla o della famiglia

la teneva in conto: l’ultima ruota del carro

si sa che è una ruota insignificante,

 

e lei, benché masticasse amaro,

era sempre nel tiro, sempre in servizio

neanche fosse stata di ferro.

 

Invece le altre ruote, luccicanti, sussiegose,

trattate da signore, con le frange e i fiocchi,

non c’era pericolo che si logorassero a lavorare.

 

Ma quando, un brutto momento, troppo caricato

il carro è ribaltato, destino beffardo!,

e le altre ruote sono andate in pezzi,

 

nonostante il carico che gli pesava addosso,

e mentre tutti lo davano finito …

lei sola, incastrata al bordo del fosso,

 

l’ultima ruota del carro, l’ha tenuto su.

 

 

Nino Costa

Cento Poesie

 

Annunci

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: