Coro

Siamo gli innumerevoli, raddoppio a ogni casa di scacchiera:

lastrichiamo di scheletri il vostro mare per camminarci sopra.

 

Non potete contarci, se contati aumentiamo

figli dell’orizzonte, che ci rovescia a sacco.

 

Siamo venuti scalzi, invece delle suole,

senza sentire spine, pietre, code di scorpioni.

 

Nessuna polizia può farci prepotenza

più di quanto già siamo stati offesi.

 

Faremo i servi, i figli che non fate,

nostre vite saranno i vostri libri d’avventura.

 

Portiamo Omero e Dante, il cieco e il pellegrino,

l’odore che perdeste, l’uguaglianza che avete sottomesso.

 

 

Erri de Luca

Solo andata_ Righe che vanno troppo spesso a capo

Feltrinelli

 

Annunci

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: