L’anima mia scorre verso di Te come la luce,

l’anima mia che si deforma

e diventa preghiera,

l’anima mia che è foresta di canto,

l’anima, sempre l’anima,

che è la tua mano che mi accarezza.

Ma perché, Dio,

la pietra della mia lingua

è diventata saggia,

è diventata un fiore?

Tu non sai che cosa sono

le tue mani sopra il mio corpo

e la tua volontà divina.

Io sono soltanto una terra adolescente,

una terra che diventa un fiore

e un fiore che diventa terra.

Perché vergine se io sono madre di tutti?

Perché madre se sono una vergine senza confini?

Perché il dubbio atroce della fede?

Perché questa grande crocifissione amorosa?

 

 

Alda Merini

Magnificat

Frassinelli

 

Annunci

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: