Chiudi pure i miei occhi: ti posso vedere;

serra le mie orecchie: ti posso ascoltare,

e senza piedi a te posso arrivare,

e senza bocca ancora posso te invocare.

Spezza le mie braccia, e a te m’afferro

col mio cuore come con una delle mani;

arresta il cuore, e pulserà la mente;

accendi pure nella mente un fuoco immenso,

e nel mio sangue te potrò portare.

 

 

Rainer Maria Rilke

Il libro d’ore

Servitium

Annunci

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: