Più tardi

 

Ho la sensazione che la mia vita laggiù non sia ancora conclusa, che non sia ancora diventata un insieme compiuto: come un libro – e quale libro! – in cui io sia rimasta a metà. Vorrei tanto continuare a leggere.

A volte, quand’ero laggiù, mi pareva che tutta la mia vita antecedente fosse stata una preparazione alla mia vita in quella comunità –eppure, non avevo vissuto piuttosto appartata, fino allora?

 

Fiorire e dar frutti in qualunque terreno si sia piantati – non potrebbe essere questa l’idea? E  non dobbiamo forse collaborare alla sua realizzazione?

 

Credo che imparerò.

 

tau.shoah    Etty Hillesum

   Diario _ 1941-1943

   Adelphi

Annunci

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: