Chiara di Assisi

La libertà non è solo arbitrio, rifiuto delle regole.

E’ anche curiosità, scoperta, vagabondaggio.

La meravigliosa, terribile libertà di Chiara di essere nudi al mondo’.

 

E’ la storia di un incontro, questo libro intimo e provocatorio: tra una grande scrittrice che ha fatto della parola il proprio strumento per raccontare la realtà e una donna intelligente e volitiva a cui la parola è stata negata.

Non potrebbero essere più diverse.

Dacia Maraini e Chiara di Assisi, la santa che nella grande Storia scritta dagli uomini ha sempre vissuti all’ombra di Francesco.

Eppure sono indissolubilmente legate dal bisogno di esprimere sempre la propria voce.

Chiara ha dodici anni appena quando vede ‘il matto’ di Assisi spogliarsi davanti al vescovo e alla città.

E’ bella, nobile e destinata a un ottimo matrimonio, ma quel giorno la sua vita si accende dal fuoco della chiamata: seguirà lo scandaloso trentenne dalle orecchie a sventola e si ritirerà dal mondo per abbracciare, nella solitudine di un’esistenza quasi carceraria, la povertà e la libertà di non possedere.

 

Sta tutta qui la disobbedienza di Chiara, in questo strappo creativo alle convenzioni di un’epoca declinata al maschile.

 

Perché, ieri come oggi, avere coraggio significa per una donna pensare e scegliere con la propria testa, anche attraverso un silenzio nutrito di idee.

In questo racconto, che a volte si fa scontro appassionato, segnato da sogni e continue domande, Dacia Maraini traccia per noi il ritratto vivido di una Chiara che prima è donna, poi santa dal corpo tormentato ma felice: una creatura che ha saputo dare vita a un linguaggio rivoluzionario e superare le regole del suo tempo per seguirne una, la sua.

 

 

Dacia Maraini

Chiara di Assisi __ Elogio della disobbedienza

Rizzoli

 

Annunci

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: