I Domenicani e la Vergine

I primi frati predicatori vedevano in Maria una speciale protettrice, perché sentivano di averla come Madre e cofondatrice e spesso anche come ispiratrice della propria vocazione.

Parlando del fatto che il nostro ordine è l’unico che fa professione di obbedienza alla beata Vergine Maria.

Li chiama i ‘miei frati’, li considera talmente ‘suoi’ quei frati da ritenere una ‘offesa’ fatta a lei stessa il dubitare della loro virtù: dubitare della loro perseveranza nel bene significava mettere in dubbio la sua stessa potenza.

L’esperienza ha dimostrato più volte e in vari modi che Maria protegge il nostro Ordine. La stessa Beata Vergine manifesta di gradire questa devozione dei ‘suoi frati’.

San Domenico mentre pregava fu rapito in estasi, vide la Beata Vergine seduta alla destra del Signore circondata da un gran numero di beati.

Non vide però nessuno dei suoi frati.

A tale vista, egli scoppia in pianto.

Ma il Signore lo consola: ‘Il tuo Ordine gli dice l’ho affidato a mia Madre’.

Contemporaneamente la Vergine apre il suo mantello ed egli vede sotto di esso raccolti i frati e le monache del suo Ordine.

 

Vitae fratrum

Annunci

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: