Cotraddizioni antiche

‘La Chiesa non ha nemici peggiori dei preti’.

s. Vincenzo de’Paoli

 

‘Non dimenticate quante persone sono state proclamate sante, nonostante che il Santo Offizio le avesse colpite e condannate’.

Pio XII° (parlando di p.Pio)

 

Il cardinale Consalvi, segretario di Stato Vaticano, disse un giorno a Napoleone: se non sono riusciti i preti ad abbattere la Chiesa di Dio come potete farcela voi?.

In effetti una cosa è la Chiesa, altra cosa gli uomini di Chiesa.

Gli uomini di Chiesa hanno bruciato Giovanna d’Arco, la Chiesa l’ha fatta santa. Gli uomini di Chiesa hanno perseguitato Giuseppe di Copertino, Giuseppe Calasanzio e don Bosco; la Chiesa li ha fatti santi.

Gli uomini di Chiesa hanno umiliato, infangato e perseguitato p.Pio, ma la Chiesa l’ha fatto santo. Troppo facilmente oggi si elude questo dramma minimizzando le persecuzioni subite da p.Pio, che vengono derubricate a banali ‘incomprensioni’.

Padre Pio subì condanne dal Sant’Uffizio e restrizioni alla sua libertà di apostolato. Oggi nella Chiesa si è rimossa questa vicenda.

Quasi che l’avvenuta canonizzazione (peraltro ostacolata in ogni modo) dovesse indurre a mettere ‘una pietra sopra’ a quelle persecuzioni, cosicchè  nessuno riconosce il male fatto, nessuno chiede scusa e tutti, mantenendo la stessa mentalità, possono continuare magari pure a perseguitare altri santi di oggi.

O a non riparare nei confronti di chi è stato ingiustamente perseguitato …

Eppure Giovanni Paolo II°, con i suoi clamorosi mea culpa sul passato, ha meritoriamente insegnato agli uomini di Chiesa a chiedere perdono.

Facendo anche cogliere la distinzione doverosa fra le colpe degli uomini di Chiesa, che devono essere riconosciute, e la (santità della) Chiesa.

Gli uomini di Chiesa istintivamente (e con poche eccezioni ispirate dalla Grazia) agiscono a tutela del proprio ceto. La difesa della corporazione non è la difesa della Chiesa, ma solo del potere degli uomini di Chiesa.

Ed è una brutta faccenda. Perché così le magagne del clero, che rischiano di screditare la categoria, finiscono (spesso) per essere coperte o minimizzate con la scusa che altrimenti si scredita la Chiesa.

Mentre i santi finiscono per essere colpiti perché destabilizzano gli assetti e il potere della burocrazia clericale.

Infatti rendono evidente che tutto appartiene a Dio e alla sua misteriosa iniziativa. Che sceglie chi vuole, anche – per fare l’esempio di Fatima –  tre bambini, chiedendo alle alte gerarchie di dare loro ascolto e umilmente fare ciò che Dio chiede loro. Davanti ai santi diventa chiaro che la gerarchia deve solo riconoscere ciò che compie lo Spirito Santo e non può pretendere di essere padrona della fede altrui e del Tempio di Dio.

 

 

Antonio Socci

Il segreto di padre Pio

[capitolo : E’ un santo crocifisso? Perseguitiamolo!]

Rizzoli

 

 

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo, per questo il mondo vi odia.
Ricordatevi della parola che io vi ho detto: “Un servo non è più grande del suo padrone”. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.

Ma faranno a voi tutto questo a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato».

 

Gv. 15,18-21

 

Annunci

God bless you !

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...