Alfabeto Morse

Vengo da una città che suona a orecchio. Napoli è ammuìna.

Non è voce solo dialettale, esiste in italiano ‘ammoinare’, fare moine.

Napoli è ammuìna di voci e di conversazioni che si svolgono contemporaneamente e il cittadino sa partecipare di tutte quelle intorno.

[..]

 

Eduardo de Filippo : nessun napoletano nato nel 1900 può prescindere da lui.

Dei suoi innumerevoli personaggi conservo la commozione sorridente per un paio : zi’ Nicola di ‘Le voci di dentro’, che si esilia dalla famiglia in un soppalco e da lì comunica attraverso un alfabeto Morse fatto di petardi, decifrati solo dal nipote.

Zi’ Nicola, eremita in mezzo all’ammuìna, incarna la santità laica e sdegnata, la più valorosa virtù napoletana.’

 

Erri de Luca

La doppia vita dei numeri

Feltrinelli

Annunci

God bless you !

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...