Annunciazione

Quando la luce incerta delle Laudi

si spinge alla sua finestra

un suono di campane cade dal cielo

con un suono di cristalli.

Preghiere volano nella mente come allodole,

pensieri si celano in cielo come falchi:

e mentre le chiese di campagna benedicono lo spazio,

le sue lente parole muovono,

come venti estivi il grano, il suo innocente amore;

desideri scintillano nella sua mente

come stelle mattutine:

finchè il suo nome è a un tratto pronunciato

come meteora cadente.

Ella non ode il giorno squillante

cantare ad oriente,

né vede il bosco darsi a scuotere la criniera.

I fiumi hanno incominciato a cantare.

Piccole nubi brillano in cielo come fanciulle:

ma ella non ha occhi per vederne i volti.

Le parole brillano d’un angelo;

diamanti, nell’acqua dei suoi pensieri,

cavalcano, esplosione solare,

sulle colline del suo cuore,

e sono portate come il raccolto, a casa,

nascoste e serbate,

quali dolci ricchezze dell’estate

nei nostri olacidi granai.

Ma nel mondo di marzo fuori della sua dimora,

i contadini e i piantatori

temono l’inizio della semina e la lunga fatica,

chè sui bruni solchi nudi

il vento invernale

ancora mormora sordo come il dolore.

 

Poi che quest’ali più non sanno il volo

ma soltanto son penne a batter l’aria

l’aria che già s’è fatta angusta ed arsa

insegnaci a curare e trascurare

insegnaci a tacere.

Prega per noi peccatori

ora e nell’ora della nostra morte.

Ora e nell’ora della nostra morte.

 

Sorella benedetta, madre santa,

spirito della fonte e dell’orto,

non lasciarci ingannare di falsità

insegnaci a curare e trascurare

insegnaci a tacere

anche fra queste rocce.

La nostra pace è la tua volontà.

Anche fra queste rocce,

sorella, madre,

e spirito del fiume e delle acque

non lasciarci dividere

e il mio clamore ti giunga.

 

Donna il cui tabernacolo sorge nel promontorio

prega per tutti i naviganti, per quelli

che vivon di pesca, e per quelli

occupati in un legittimo traffico.

E quelli che li guidano.

Anche ripeti una preghiera per le donne che videro

i loro sposi e i figli

partire senza ritorno:

Figlia del tuo Figlio,

Regina del cielo.

E prega per coloro che furono in navi, e il viaggio

chiusero sulla sabbia, nelle labbra del mare

o nella nera gola che mai li renderà

o dovunque non può raggiungerli la voce

della campana marina

nel suo perpetuo Angelus.

 

 

Thomas Merton

 

Annunci

God bless you !

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...